La Visita pastorale alle parrocchie di Acerra   versione testuale

Dalla Comunità San Carlo Borromeo di Pezzalunga e Gaudello. Il vescovo Antonio Di Donna: «Dalla periferia si arriva al centro»











«Vi presento non una Chiesa perfetta ma una comunità autentica e in cammino». Don Stefano Maisto ha presentato la parrocchia di san Carlo Borromeo al vescovo Antonio Di Donna lo scorso 11 maggio, all’inizio della Visita pastorale alle parrocchie di Acerra, e ad «una comunità di figli in ascolto del padre» il vescovo ha immediatamente indicato l’«unico capo Cristo risorto, il vero pastore e non un mercenario», in un tempo in cui «abbiamo bisogno di orientamento».

 

E nel salutare «tutti voi, popolo di Pezzalunga e del Gaudello», monsignor Di Donna ha ulteriormente chiarito: «il Buon pastore – il titolo più grande – dà la vita per le pecore, non è un burocrate». E il papa, i vescovi e i parroci hanno «la missione di guida del buon pastore» così come ha fatto Gesù, cioè «dando la vita per le proprie pecore».

 

 

Ed è questo il senso della Visita pastorale: «il pastore viene a conoscere personalmente le sue pecore, che non sono numeri ma volti, cerca di capire e amare e dunque guidare», ed è veramente bello per un pastore incontrare da vicino il suo popolo» contro il pericolo di rimanere «chiuso come un burocrate».

 

 

Ma il pastore viene anche a «lodare e incoraggiare, consolare», e se necessario correggere, un’intera comunità – dietro i cui volti spesso «ci sono drammi» – insieme ad un parroco «zelante, profetico e coraggioso», e «anche se non perfetti siete una bella, viva e vivace comunità».

 

 

«Svegliati, cammina, rinnovati». Come un padre il vescovo viene e sprona «tutti i fedeli a ricominciare», a partire «dalla periferia e non dal centro, non dalla Cattedrale», perché sia «modello ed esempio per gli altri che le periferie sono importanti e non da trascurare». E non solo fisiche ma anche «quelle dello spirito, esistenziali». E’ infatti «cominciando dagli ultimi che si arriva ai primi».

 

I giovani protagonisti 
L’adorazione eucaristica nella parrocchia di san Carlo durante la visita pastorale 

 

Piazza Duomo 7 - 80011 Acerra (NA) - Tel/Fax 081 5209329 - ced@diocesiacerra.it